VEGLIA DI SAN VALENTINO

Come è ormai tradizione, anche nel 2020 rinnoviamo l’invito a partecipare alla Veglia di San Valentino pensata per tutti gli innamorati: fidanzati, sposi e religiosi/e e presbiteri …si, si anche loro!

Perchè essere innamorati non è un’esclusiva della coppia: innamorati del proprio servizio, della comunità, degli uomini e donne che incontriamo durante le nostre giornate …in definitiva per ogni stato di vita, innamorati di Dio ed essere in relazione d’amore!

Vi aspettiamo tutti!!

SCARICA QUI LA LOCADINA DA CONDIVIDERE!

RICORDANDO CHIARA

SCARICA PER CONDIVIDERE QUESTO INVITO CON I TUOI CONOSCENTI!!

Una collaborazione fra la PF e il Centro di aiuto alla Vita di Faenza, l’Azione Cattolica di Faenza-Modigliana e l’Ufficio Giovani e Vocazione

“… ed il cielo si aprirà su di noi nascerà l’amore per noi ed un angelo canterà l’amore … che Dio ha per noi” – Amore mio (Enrico Petrillo)

IL BELLO DELLA COPPIA

Inizia un anno nuovo ma proseguono abitudini consolidate nel tempo! Per tutti i gruppi di giovani famiglie e per i gruppi Veliero e Oceano sparsi nella nostra Diocesi si ripropone IL BELLO DELLA COPPIA

Un pomeriggio in Monastero, in compagnia delle suore di Santa Umiltà che nell’accoglienza che le contraddistingue saranno compagne di strada nella valorizzazione della bellezza relazionale.

Portatevi i vostri bimbi/ragazzi!!!!

Vi aspettiamo

SANTI INNOCENTI MARTIRI

«Quando Erode si accorse che i Magi si erano presi gioco di lui, si infuriò e mandò a uccidere tutti i bambini che stavano a Betlemme e in tutto il suo territorio e che avevano da due anni in giù, secondo il tempo che aveva appreso con esattezza dai Magi. Allora si compì ciò che era stato detto per mezzo del profeta Geremìa: “Un grido è stato udito in Rama, un pianto e un lamento grande: Rachele piange i suoi figli e non vuole essere consolata, perché non sono più”» (Mt 2, 15-18).

Un invito a una celebrazione liturgica per ricordare che le voci delle piccole vittime della violenza di ogni tempo e di ogni luogo oggi si fanno sentire forte grazie alla celebrazione dei Santi Innocenti Martiri, i bimbi uccisi per volere del re Erode. Nel loro dolore c’è la sofferenza di tutti quei piccoli che ancora oggi pagano l’egoismo degli adulti.